DE   /   IT

Kritische Zonen

Die Netzbetreiber sind verpflichtet, Qualitätsangaben über die Verfügbarkeit der Netzleistungen zu veröffentlichen.

Dazu müssen sie die Gebiete nach ihrer diesbezüglichen Beschaffenheit einstufen
(Artikel 1 des Anhangs B des Beschlusses Nr. ARG/Elt. Nr. 99/08 und nachfolgende Abänderungen und Ergänzungen).


Die Stadtwerke Brixen AG verweist auf die italienische Fassung, die maßgebend ist:

Aree critiche
L’articolo 1 dell'allegato B della delibera n.ARG/Elt n.99/08 e successive modifiche e integrazioni, di segutito TICA modificato, prevede la pubblicazione, da parte dei gestori di rete, di indicazioni qualitative riguardo la disponibilità della capacità di rete, mediante la classificazione delle aree territoriali per livelli di criticità.
Con riferimento alla propria rete di media e bassa tensione, ASM Bressanone SpA indica il livello di criticità delle aree attraverso la colorazione delle stesse in base ai principi definiti dall'articolo 4 dell'allegato A delibera ARG/Elt 99/08 del TICA modificato.

In particolare, in ordine di criticità crescente, i colori sono:

  • Bianco
  • Giallo
  • Arancione
  • Rosso

Le aree contrassegnate con il colore rosso sono individuate come "Aree Critiche" ai sensi della citata delibera. L’elenco delle aree critiche di competenza di ASM Bressanone Spa è disponibile in fondo pagina.

ASM Bressanone Spa informa al momento non sono attive open season, ai sensi dell’articolo 11 dell’Allegato A del TICA modificato.

Le open season riguardano tutte le richieste di connessione che perverranno nelle aree “critiche” nel periodo sopra indicato, con esclusione dei clienti domestici e delle richieste per le quali la potenza di connessione sia uguale a zero.
In merito al corrispettivo di connessione per la prenotazione della capacità di rete, inizialmente previsto dal TICA, si comunica che la deliberazione n. 226/12/R/EEL del 28 maggio 2012 ha abrogato l’art. 32 del TICA e il punto 4 della Delibera ARG/elt 187/11.
In considerazione di quanto sopra, non dovrai pertanto rendere disponibili le garanzie finanziarie previste negli articoli sopracitati.
Nel caso avessi già versato il corrispettivo in questione, ASM Bressanone Spa provvederà alla restituzione.

› Aree Critiche

Elenco, ai sensi dell’’art 4.2 della Delibera AEEG ARG/elt 187/11, delle sezioni AT/MT delle cabine primarie per le quali è stata riscontrata l’inversione di flusso.

› AEEGSI - Elenco inversioni di flusso

Sezione 10 – Generazione distribuita
Finestra di contenuto 10.1 – Generazione distribuita
Con Delibera 84/2012/R/eel e sue successive modifiche ed integrazioni, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha definito nuovi obblighi in materia di Generazione distribuita con l’obiettivo di assicurare un pieno coinvolgimento della generazione diffusa all'attività di mantenimento in equilibrio tra domanda e offerta di energia sulla rete, finora svolta solo da impianti di grande taglia.
La nuova regolazione riguarda tutti gli impianti connessi alle reti in media e bassa tensione entrati in funzione dopo il 31 marzo 2012 che dovranno adeguarsi - anche se con scadenze diverse - a prescindere dalla potenza installata. Per accelerare gli interventi tenendo conto dei picchi produttivi attesi nella stagione estiva, l'Autorità ha anche previsto incentivi ad hoc per alcune tipologie di impianti di medie e grandi dimensioni già esistenti.
Tale delibera verifica positivamente le proposte di modifica del Codice di Rete di Terna contenute negli allegati A68, A69 e A70 (disponibili sul sito www.terna.it nella sezione di rete SISTEMA ELETTRICO) ed in particolare definisce i termini e le modalità di applicazione del suddetto allegato A70, delle Norme CEI 0-21 e CEI 0-16.
In particolare la Delibera coinvolge:

  • gli impianti di produzione di energia elettrica che verranno connessi alle reti di Bassa e Media Tensione a partire dal 01/04/2012;
  • gli impianti di produzione di energia elettrica con potenza superiore a 50 kW connessi in Media Tensione già in esercizio o che entreranno in esercizio entro il 31 marzo 2012.

L’Autorità ha integrato le disposizioni previste dalla Delibera 84/2012/R/eel con Delibera 243/2013/R/eel. Le nuove disposizione prevedono l’adeguamento al paragrafo 5 dell’Allegato A70 del Codice di Rete di Terna per gli impianti connessi alle reti in bassa e media tensione entrati in esercizio alla data del 31 marzo 2012, in base alla potenza installata.
In particolare la Delibera prevede che:

  • entro il 30 giugno 2014 siano adeguati gli impianti di produzione di energia elettrica di potenza superiore a 20 kW connessi alla rete di Bassa Tensione e gli impianti di potenza fino a 50 kW connessi alla rete di Media Tensione;
  • entro il 30 aprile 2015 siano adeguati gli impianti di produzione di energia elettrica di potenza superiore a 6 kW e fino a 20 kW connessi alla rete di Bassa Tensione.

Inoltre, in deroga a quanto previsto dallo stesso paragrafo 5 dell’Allegato A70, i Produttori devono mantenere gli impianti di cui sopra connessi alla rete almeno all’interno dell’intervallo di frequenza 49 Hz – 51 Hz, fermo restando quanto previsto dai successivi commi della Del. 84/2012/R/eel.
I Produttori e i Distributori sono vincolati al rispetto delle prescrizioni della Delibera e degli allegati al Codice di Rete citati.


  Download Aree critiche


Stadtwerke Brixen AG | Alfred-Ammon-Str. 24 | I-39042 Brixen
T +39 0472 823 500 | F +39 0472 823666 | mail@asmb.it
UID: IT01717730210
Impressum      Sitemap      Datenschutz      Links      News      Kontakt und Anfahrt