IT   /   DE

Interruzioni di emergenza

Si informa la gentile clientela che, in presenza di problemi di carico sulla rete di trasmissione nazionale, Terna (in seno alle sottoelencate Delibere dell’AEEG) richiederà alle Aziende Distributrici di attuare i piani d'intervento per il distacco a rotazione dei clienti alimentati dalle rispettive reti.

In funzione dello stato della rete nazionale sono previsti livelli di "severità" che coinvolgono un numero sempre maggiore di utenze.

Ai fini della sicurezza, tutte le linee e gli impianti devono in ogni modo essere considerati in tensione. Il servizio potrà essere ripristinato, anche senza preavviso, prima degli orari indicati.


Le interruzioni di fornitura energia elettrica interesseranno le seguenti zone:

Livello 1

  • Soglia 1: Zona Industriale di Bressanone
  • Soglia 2: Interi comuni di: Varna, Fortezza, Naz-Sciaves, Rio di Pusteria, Rodengo. Parte del comune di Bressanone relativa a Stufles, Costa d’Elvas ed Elvas
  • Soglia 3: Interi comuni di Chiusa, Velturno. Parte del comune di Bressanone relativa alle valli di Eores, Albes , Sarnes, Scezze, La Mara.

Livello 2

  • Intero territorio servito da ASM Bressanone Spa: Comuni di Chiusa, Velturno, Bressanone, Varna, Fortezza, Naz- Sciaves, Rio di Pusteria, Rodengo.

In senso alle seguenti delibere dell’Autorità AEEGSI:

§ Delibera n. 111/07 Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas AEEG
§ Direttiva 2003/54/CE del 26 giugno 2003;
§ Legge 14 novembre 1995, n. 481 (di seguito: legge n. 481/95);
§ Decreto Legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: Decreto Legislativo n. 79/99);
§ Legge 23 agosto 2004, n. 239;
§ Deliberazione dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (di seguito: l’Autorità) 18 giugno 2004, n. 95/04;
§ Deliberazione dell’Autorità 21 giugno 2005, n. 117/05;
§ Deliberazione dell’Autorità 19 luglio 2006, n. 152/06 (di seguito: Deliberazione n. 152/06);
§ “Piano di emergenza per la sicurezza del sistema elettrico” approvato dal Ministero delle Attività Produttive e trasmesso all’Autorità con nota del 1° luglio 2005 (Protocollo Autorità 014642 del 4 luglio 2005) (di seguito: PESSE);
§ Comunicazione del Ministero dello Sviluppo Economico del 23 aprile 2007 (Protocollo Autorità 010900 del 2 maggio 2007) relativa al rischio di attivazione del PESSE con riferimento all’attuale crisi idrica del bacino idrografico del fiume Po.


ASM Bressanone SpA | Via Alfred Ammon 24 | I-39042 Bressanone
T +39 0472 823 500 | F +39 0472 823666 | mail@asmb.it
UID: IT01717730210
Credits      Sitemap      Privacy      Links      News      Contatto