IT   /   DE

Peggioramento della qualità dei rifiuti organici

06.06.2019

Nell’umido troppo spesso vengono smaltiti rifiuti residui e rifiuti di plastica che rendono il riciclaggio talvolta addirittura impossibile.

Dai rifiuti organici viene prodotto compost. È così che dovrebbe essere. Tuttavia, spesso vengono smaltite nel bidone dei rifiuti organici o nel contenitore bio-underground frazioni estranee, che rendono il riciclaggio dei rifiuti organici costoso, problematico e talvolta addirittura impossibile.

Rifiuti organici di pessima qualità destinati a smaltimento
"La percentuale di rifiuti di plastica e di rifiuti residui che i cittadini smaltiscono consapevolmente o con noncuranza nei rifiuti organici è aumentata in vari comuni della Valle Isarco ed Alta Valle Isarco a tal punto che talvolta negli ultimi mesi non è stato più possibile trasformare parte dei rifiuti organici in compost. È addirittura capitato che la presenza d’impurità fosse talmente elevata da dover destinare a smaltimento l'intero carico giornaliero, che non poteva più essere avviato al compostaggio", afferma Ronald Amort, direttore del dipartimento ambientale della Comunità comprensoriale della Valle Isarco.

Rifiuti organici che devono essere inceneriti sono uno spreco di risorse
"In generale, la sensibilità per la differenziazione dei rifiuti è alta. Spesso sono pochi quelli che con il loro comportamento scorretto aumentano la percentuale delle frazioni estranee, danneggiando l’intera collettività.", dice Michele Bellucco, il direttore dei servizi ambientali di ASM Bressanone SpA che gestisce la raccolta dei rifiuti nel Comune di Bressanone: "Persino rifiuti pericolosi come le batterie finiscono talvolta nei rifiuti organici!
Anche la confezione integra di alimenti scaduti o deperiti non ha niente a che vedere con i rifiuti organici e deve essere smaltita separatamente. Invitiamo pertanto tutti i cittadini ad effettuare una raccolta differenziata dei rifiuti organici ma anche di tutti gli altri materiali riciclabili privi d’impurità. Le frazioni estranee rendono il riciclaggio molto costoso e, in conclusione, inutile. Rifiuti riciclabili che devono essere inceneriti come rifiuti residui sono uno spreco di risorse.”

Applicazione di sanzioni amministrative
Insieme a ASM Bressanone SpA, i responsabili della Comunità comprensoriale della Valle Isarco e Wipptal stanno pianificando delle campagne di sensibilizzazione. Massimiliano Grendele, Direttore del dipartimento ambientale della Comunità comprensoriale Wipptal, spiega: "I maggiori costi per la rimozione dei rifiuti smaltiti illegalmente o in modo scorretto si riversano inevitabilmente sulla tariffa rifiuti e arrecano un danno economico non indifferente a tutta la popolazione. Innanzitutto puntiamo sull'informazione: vogliamo informare i cittadini sulla corretta raccolta differenziata dei rifiuti tramite manifesti, opuscoli, adesivi e manifestazioni informative. Cerchiamo inoltre di ridurre la percentuale delle frazioni estranee con misure organizzative e tecniche. Laddove possibile, i responsabili delle contaminazioni saranno contattati direttamente e resi consapevoli delle possibili conseguenze in applicazione di sanzioni amministrative."

ritorna


ASM Bressanone SpA | UID IT01717730210
Via Alfred Ammon 24 | I-39042 Bressanone
T +39 0472 823 500 | F +39 0472 823666 | mail@asmb.it
Contatto        Credits        Sitemap        Privacy        Links        News