IT   /   DE

 

Servizi ambientali di Bressanone: già da 20 anni viene adottato un principio innovativo.

25.07.2018

Dal 1998 i cittadini di Bressanone smaltiscono i loro rifiuti tramite press-container adempiendo al principio di responsabilità ecologica.

Bressanone è un passo avanti nell’ambito della gestione dei rifiuti in Alto Adige. Nel 1998 ASM Bressanone SpA ha rilevato il servizio di raccolta dei rifiuti dalla Comunità Comprensoriale e ha ristrutturato i servizi ambientali. Il 1° agosto 1998 ASM Bressanone SpA ha messo in funzione il primo press-container con pesatura elettronica della ditta austriaca Pöttinger, sostituendo i bidoni privati utilizzati finora.

Il principio della responsabilità ecologica
“Vent'anni fa ASM Bressanone SpA ha iniziato a riorganizzare il servizio per ottimizzare la raccolta dei rifiuti residui nelle zone densamente popolate e per garantire l'applicazione della tariffa in base alla quantità effettivamente smaltita“, dice l’amministratore delegato Karl Michaeler. “I clienti allacciati al sistema dei press-container utilizzano una carta transponder personalizzata, i rifiuti smaltiti vengono pesati e la quantità effettiva viene addebitata in tariffa al cliente. Una procedura che mette in primo piano il principio della responsabilità ecologica.”

Un passo verso la Smart City
Tutti i contenitori sono allacciati al sistema di telecontrollo e segnalano quando sono pieni. I veicoli di raccolta passano quindi solo quando necessario; il traffico pesante si riduce con effetti oltremodo positivi per quanto riguarda l’inquinamento atmosferico, la densità di traffico e la sicurezza di pedoni e ciclisti. “Grazie alla tecnologia di telecontrollo e monitoraggio, ASM Bressanone SpA si muove da molti anni verso la Smart City: la tecnologia digitale e innovativa rappresenta una soluzione ecologica ed efficiente a beneficio dell'ambiente e dei cittadini“, è convinto Karl Michaeler.

43 container con pesatura elettronica 
Il primo press-container è stato installato nel 1998 nel quartiere Rosslauf e negli ultimi anni sono stati aggiunti altri venti contenitori compattatori elettronici. Anche gli ormai ventidue contenitori “Underground” con container seminterrati per i rifiuti residui e biologici, s’inseriscono in questo processo che valorizza il principio di responsabilità ecologica. I contenitori a più alta quota si trovano a circa 2.000 metri sul livello del mare presso Plancios e Valcroce nel comprensorio sciistico della Plose.

300.000 conferimenti all’anno
Oggi nel Comune di Bressanone ben 6.800 clienti smaltiscono i loro rifiuti residui tramite i contenitori compattatori anziché in bidoni, pari a 12.500 persone e oltre 900 utenze produttive. In media ASM Bressanone SpA conta 300.000 conferimenti all’anno con circa 3,3 kg di rifiuti residui smaltiti per singolo conferimento. “I clienti apprezzano questo sistema di smaltimento”, dice il responsabile dei Servizi ambientali Michele Bellucco: “Coincide con il desiderio dei nostri clienti di disporre di un sistema di smaltimento pratico, flessibile e funzionale. I rifiuti residui possono essere smaltiti 24 ore al giorno e per 7 giorni su sette.“

Ulteriori press-container in fase di programmazione
Gli ultimi cambiamenti hanno avuto luogo in Via Carducci, Via N. Castiglioni e in Via Castelliere. Nel breve periodo altri press-container sostituiranno i vecchi bidoni, p.es. in autunno in Via Vintler con ulteriori 180 clienti da allacciare. Per il prossimo anno ASM Bressanone SpA ha in programma di estendere questo servizio anche alla zona di Via Laghetto/Viale Mozart.

ritorna


ASM Bressanone SpA | UID IT01717730210
Via Alfred Ammon 24 | I-39042 Bressanone
T +39 0472 823 500 | F +39 0472 823666 | mail@asmb.it
Contatto        Credits        Sitemap        Privacy        Links        News