IT   /   DE

Consigli e suggerimenti


20 gradi circa

L'eccessivo riscaldamento delle stanze non solo provoca uno spreco di energia preziosa, ma nuoce anche alla salute. In casa è sufficiente una temperatura di circa 20 gradi, in bagno si può arrivare a 21 gradi, nella camera da letto basta una temperatura nettamente inferiore.


Stufe elettriche

Le stufe elettriche e le stufe a irraggiamento sono veri e propri divoratori di energia, a cui si dovrebbe rinunciare.


Sfruttate il calore

Sfruttate il calore residuo del forno spegnendolo 5/10 minuti prima della fine del tempo di cottura.


Il forno

Molte ricette consigliano di preriscaldare il forno. Questo accorgimento, tuttavia, è necessario solo per gli impasti delicati come quello per i biscotti o la pasta sfoglia. Per la maggior parte delle preparazioni è possibile evitare di preriscaldare il forno.


PC: risparmiare energia

Accendete la stampante, lo scanner o gli altoparlanti collegati al computer solo quando servono, dopodiché spegneteli nuovamente.


Spegnete il pc

Spegnete il computer in caso di inutilizzo prolungato. In questo modo risparmierete energia, anche se riaccendere il PC richiede un po' di tempo.


L'arredamento giusto

Arredate la vostra casa con pareti, tessili e pavimenti quanto più possibile lisci e di colore chiaro. Mentre una parete liscia e chiara riflette circa l'80% della luce, le tende scure ne assorbono quasi la metà.


Dimensioni giuste

Adeguate la dimensione e la dotazione dell'elettrodomestico al vostro fabbisogno: un frigorifero troppo grande, destinato a restare sempre mezzo vuoto, o una lavastoviglie eccessivamente capiente per una famiglia composta da un'unica persona, consumano più energia del necessario.


La temperatura giusta

Nel frigorifero, impostate una temperatura di +5/+7 °C, nello scomparto congelatore di -18 °C. Temperature troppo basse aumentano il consumo di energia.


Riscaldare in modo efficiente

Evitate di riscaldare troppo gli ambienti. Abbassando la temperatura di soli 2 gradi il risparmio energetico è già notevole.


L'efficienza energetica

Per la valutazione dei valori di efficienza energetica durante l'acquisto di un nuovo elettrodomestico, l'Etichetta energetica UE, il marchio Blaue Engel, l'EnergyStar, il fiore Ecolabel EU o il sigillo TCO possono essere d'aiuto per la scelta.


Risparmiare energia - risparmiare soldi

Quando acquistate un nuovo elettrodomestico, in particolare un congelatore, un frigorifero, un'asciugatrice, una lavastoviglie, una lavatrice o un televisore, prestate attenzione alla classe di efficienza energetica, poiché questi apparecchi sono i principali consumatori di energia domestica.


Goccia!

I rubinetti gocciolanti sprecano inutilmente acqua ed energia. Solo dieci gocce al minuto significano 170 litri d'acqua in più al mese, più di quanto potrebbe contenere una vasca da bagno.


Finestre: il test della candela

Avete mai verificato la tenuta delle vostre finestre? Stuccate crepe e fessure, finchè la fiamma della candela smette di tremolare. E se di notte abbassate le tapparelle e tirate le tende, risparmiate qualche centesimo in più ...


Le stoviglie

Caricate la lavastoviglie in modo tale che le stoviglie non si tocchino e fate attenzione che tutte le superfici possano essere raggiunte dai getti d'acqua.
Accendete la lavastoviglie solo quando è piena!


Vecchi apparecchi

Fate controllare il consumo di energia dei vostri elettrodomestici.

I nuovi apparecchi consumano molto meno di quelli vecchi. L'acquisto di un nuovo elettrodomestico viene ripagato in termini di risparmio energetico nel giro di pochi anni.


Forno elettrico ad aria calda

Per arrostire con un forno elettrico ad aria calda è sufficiente un temperatura più bassa, di circa il 10 %, di quella necessaria con un normale forno elettrico.


Lasciare liberi i termosifoni

Tende pesanti e mobili posizionati davanti al termosifone hanno una funzione isolante. E se questo gorgoglia bisogna sfiatare l'aria. A proposito: la tentazione di utilizzare il termosifone come asciugatrice della biancheria ha come conseguenza l'aumento dei consumi.


Calcare nella lavastoviglie

Aggiungete nella lavastoviglie un po'di aceto o di sale da cucina: l'aceto rimuove le incrostazioni ed il sale evita la formazione di calcare.

Risparmierete così in polvere detergente ed inquinerete di meno l'ambiente.


Spreco di energia

Per lessare 1 kg di patate è sufficiente 1/4 di litro d'acqua. Se invece si utilizza 1 litro d'acqua, si spreca inutilmente il 25 % di energia in più.


Cucinare: sempre con il coperchio

Mettendo un coperchio sulla pentola potete risparmiare moltissima energia. Inoltre, fate attenzione a utilizzare una piastra adeguata alla dimensione della pentola.


Misura ad occhio

Minore è la quantità di liquido utilizzato per cuocere gli alimenti, minore è l'energia necessaria per raggiungere il punto di ebollizione.


Frigorifero a misura

Potete risparmiare energia se il frigorifero è adeguato al fabbisogno della vostra famiglia. I frigoriferi a libero posizionamento richiedono una capacità da 100 a 140 litri, una famiglia di quattro persone necessita di 50 litri a testa.


Frigorifero

Mettete nel frigorifero o nel congelatore solo alimenti riposti in contenitori e raffreddati a temperatura ambiente. In questo modo, non solo risparmierete energia, ma eviterete anche la formazione di ghiaccio sulle pareti di frigo e congelatore.


Arieggiare: brevemente ed vigorosamente

Arieggiate ogni giorno per breve tempo. Spalancate la finestra per alcuni minuti, piuttosto che lasciare socchiusa tutto il giorno.

Fate così: prima chiudete i termosifoni e poi aprite completamente le finestre. Un paio di minuti sono sufficienti per avere di nuovo aria fresca nell'abitazione, senza fare uscire inutilmente calore prezioso.


Umidità dell'aria: la giusta percentuale fa la differenza

L'aria umida viene percepita come più calda, oltre a ridurre la risospensione delle fastidiose particelle di polvere. Attenzione però: vapori del bagno e della cucina devono essere fatti uscire subito dall'abitazione!


Cottura ventilata

La cottura ventilata permette di cuocere fino a quattro livelli contemporaneamente, sfruttando così l'energia in modo ottimale.


Spegnere il monitor

Anche quando il monitor del computer si trova nella modalità salvaschermo, il consumo di energia non diminuisce. Pertanto, in caso di pause prolungate, è consigliabile disattivare il monitor o spegnerlo completamente.


Concedetevi qualcosa di nuovo!

Anche se l'acquisto di un nuovo elettrodomestico della classe energetica più efficiente richiede una spesa maggiore rispetto ad altri elettrodomestici, il prezzo più elevato viene compensato da una bolletta energetica significativamente più bassa.


Frigorifero nuovo

Un frigorifero di dieci anni consuma una quantità di energia all'incirca doppia rispetto a un frigorifero nuovo. L'acquisto di un elettrodomestico moderno e a basso consumo energetico si ripaga spesso già dopo pochi anni.


Mai in standby

Lasciando gli elettrodomestici in modalità standby, consumate corrente inutilmente. Il funzionamento in standby degli elettrodomestici è responsabile del 10/15% dei consumi domestici.


Regolare la temperatura dell'ambiente secondo le esigenze

Rispamiare denaro dormendo è facile! Abbassate la temperatura dei termosifoni durante la notte oppure quando non siete in casa. Abbiare però l'accortezza di non lasciare raffreddare completamente l'ambiente poichè per riscaldarlo nuovamente è necessaria più energia.


Sfruttate il calore residuo

A cottura quasi ultimata, spegnete il fornello! Se utilizzate una cucina elettrica, il calore residuo della piastra dura tranquillamente ancora per qualche minuto.


La giusta temperatura della doccia

Nel cercare la giusta temperatura della doccio si utilizzano circa 6 litri d'acqua, tra fredda e calda. Con una valvola termostato è possibile avere subito la temperatura giusta.


Riscaldare bene

Anche nelle stanze inutilizzate la temperatura non dovrebbe mai scendere al di sotto dei 15 gradi. In caso contrario potrebbero verificarsi danni come ad es. la formazione di muffa.


Tapparelle chiuse

Durante la notte, chiudete le tapparelle e le tende, senza tuttavia coprire i radiatori. Così facendo, il freddo rimarrà fuori e il calore rimarrà all'interno delle stanze.


Lavastoviglie sempre piene

Una lavastoviglie semivuota consuma la stessa quantità di energia elettrica e acqua di una lavastoviglie piena. Mettete le stoviglie sporche nella lavastoviglie e tenete lo sportello chiuso in modo tale che i resti di cibo non si secchino.


I maggior consumatori

I principali consumatori di energia in cucina sono il frigorifero e il congelatore. Questi elettrodomestici funzionano ininterrottamente e sono quelli per cui, più di tutti, vale la pena osservare l'etichetta di efficienza energetica al momento dell'acquisto. Una scelta di acquisto basata sulla classe di efficienza produce vantaggi non solo per l'ambiente, ma anche per le finanze familiari.


Risparmiare acqua

Il petrolio può essere sostituito con energie rinnovabili, l'acqua potabile no. Esiste dunque qualcosa di più prezioso?
Così potete risparmiare acqua:

dettagli


La toilette non è una discarica

Non usare la toilette come discarica di sostanza tossiche (vernici, lacche, prodotti chimici, sigarette, solventi e sostanze analoghe) altrimenti si riduce la funzionalità del sistema fognario.


Porta chiusa

Prevenite il passaggio di aria fredda e umida in ambienti riscaldati al minimo e mantenete le porte chiuse. Eviterete la formazione di muffa.


Acqua: meno è meglio

Diminuire l'utilizzo dell'acqua, specialmente di quella calda, fa bene al portafoglio. Si può ridurre il consumo del costoso liquido servendosi di accessori, cisterne e macchinari per uso domestico a risparmio idrico, accertandosi che i rubinetti siano ben chiusi e facendo la doccia invece del bagno.


Bollitore anziché piastra di cottura

Un buon bollitore porta a ebollizione un litro d'acqua in breve tempo. Il consumo di energia è minore rispetto a quello richiesto dalla piastra. Fate bollire l'acqua dapprima nel bollitore, quindi versatela bollente nella pentola!


Risparmiare acqua

Ognuno di noi può tranquillamente risparmiare il 40% d'acqua ogni giorno. In una famiglia di quattro persone, questo significa risparmiare 73.000 litri di acqua all'anno! Alcuni consigli:

  • Mettete in funzione la lavastoviglie e la lavatrice solo a pieno carico.
  • Cucinate utilizzando la quantità d'acqua effettivamente necessaria.
  • Quando vi lavate i denti o vi insaponate, chiudete il rubinetto dell'acqua.

Risparmiare l'acqua = risparmiare energia

Un rubinetto dell'acqua calda aperto per 3 minuti consuma 1 kWh di energia elettrica.


Pulizia della casa

Non fare uso eccessivo di prodotti chimici per la pulizia della casa. Per disinfettare e lucidare basta acqua e un pò aceto oppure bicarbonato.




ASM Bressanone SpA | Via Alfred Ammon 24 | I-39042 Bressanone
T +39 0472 823 500 | F +39 0472 823666 | mail@asmb.it
UID: IT01717730210
Credits      Sitemap      Privacy      Links      News      Contatto