Portale clienti

Teleriscaldamento

Riscaldamento sicuro e rispettoso dell'ambiente

Già gli antichi romani usavano acqua calda per riscaldare le loro case. Duemila anni dopo, il teleriscaldamento è arrivato a Bressanone. E da allora la rete continua a crescere di anno in anno.

“Il teleriscaldamento raggiunge le abitazioni in modo semplice, conveniente e sicuro attraverso una tubazione, ed è più sostenibile dal punto di vista ambientale rispetto a tante altre forme di energia”, afferma Andreas Pfattner, caporeparto del Servizio di teleriscaldamento presso ASM Bressanone SpA.

Il teleriscaldamento ha migliorato enormemente la qualità dell’aria e il bilancio di CO2 a Bressanone, riducendo in modo provato gli inquinanti atmosferici, i gas a effetto serra e le elevate temperature dei gas di scarico
ASM Bressanone SpA sta inoltre cercando di aumentare la quota di fonti energetiche sostenibili attraverso la biomassa e di utilizzare le risorse esistenti nell'area di Bressanone. Questo promuove il ciclo economico locale e riduce il traffico.

Numero d'emergenza calore: 0472 823 602

0472 823 602

In caso di emergenza e di disservizi, un nostro collaboratore è a vostra disposizione, 24 ore al giorno per 365 giorni all'anno. Il territorio di fornitura comprende i comuni di Bressanone, Varna, Naz-Sciaves.

Richiesta di un nuovo allacciamento

Avete bisogno di un allacciamento nuovo?

Registrazione e disdetta

Richiesta di allacciamento nuovo o disdetta

Tariffa e fattura

Il teleriscaldamento è più conveniente del gasolio

Scoprite com'è composta la tariffa

Come riscaldare adeguatamente

Risparmiare energia e costi energetici

Riscaldare correttamente, risparmiare acqua calda, ottimizzare l’impianto di riscaldamento

I vantaggi del teleriscaldamento

Sicurezza dell'approvvigionamento e la tutela dell'ambiente vanno di pari passo

FAQ - domande frequenti

Domande relative all'allacciamento

Come devo fare per ottenere un nuovo allacciamento alla rete di teleriscaldamento in una zona già coperta?

Basta presentare la domanda e firmare il contratto di allacciamento. Tutti i lavori relativi al “lato primario” vengono eseguiti da ASM Bressanone SpA (oppure da aziende terze su suo incarico). Tutti i costi derivanti da questi lavori sono a carico di ASM Bressanone SpA. Tutte le installazioni primarie rimangono di proprietà di ASM Bressanone SpA.

L’allacciamento alla rete di distribuzione di ASM Bressanone SpA avviene tramite la stazione di consegna del calore. Questa viene fornita e installata a spese di ASM Bressanone SpA.  ASM Bressanone SpA suggerisce il tipo di collegamento ed eventuali lavori di adeguamento dell’impianto lato abitazione (“lato secondario”). È suo compito far eseguire questi lavori.

ASM Bressanone SpA effettua i lavori in base al progetto.

Quanto costa l’allacciamento alla rete di teleriscaldamento?

Per l’allacciamento alla rete di teleriscaldamento le viene addebitata una tariffa di allacciamento.

ASM Bressanone SpA si occupa della posa delle tubazioni fino all’abitazione; qui installa la stazione di consegna del calore, completa di contatore di energia termica, valvola di regolazione e unità di comando per un massimo di due circuiti di riscaldamento e uno di erogazione di acqua calda lato cliente.

Quali altri costi devo sostenere oltre alle tariffe di allacciamento?

I lavori lato cliente (o lato secondario) sono a suo carico. Si tratta ad esempio dei lavori di allacciamento idraulico dell’impianto e del cablaggio elettrico di pompe, miscelatori e dispositivi di comando.

Con un edificio di nuova costruzione sono obbligato a optare subito per il teleriscaldamento o posso farlo anche successivamente?

Nelle aree servite l’allacciamento alla rete di teleriscaldamento può essere eseguito in qualsiasi momento. Considerato che l’impianto di riscaldamento presuppone un investimento cospicuo, nel caso di un edificio di nuova costruzione è consigliabile decidere in un’ottica di lungo periodo.

Come devo fare per passare al teleriscaldamento?

Se risiede all’interno dell’area di fornitura, la procedura è semplice: ASM Bressanone SpA si occupa di installare le tubazioni domestiche e la stazione di consegna del teleriscaldamento.

Le tubazioni di collegamento dalla stazione di consegna del calore (allacciamento secondario) e i necessari lavori di adeguamento dell’impianto di riscaldamento devono essere eseguiti da un idraulico di fiducia.

Abito in un condominio con un impianto di riscaldamento centralizzato. Posso fruire del teleriscaldamento?

In caso di comproprietà, la maggioranza dei proprietari deve essere favorevole all’allacciamento. Le formalità e la stipula dei contratti sono di competenza dell’amministratore di condominio.

Vivo in un condominio. In questo caso si possono stipulare anche più contratti di allacciamento?

In linea di principio, ogni immobile viene allacciato solamente in un punto alle tubazioni di fornitura del teleriscaldamento.

La possibilità sussiste se sono soddisfatti i requisiti tecnici (circuiti di riscaldamento separati, spazio sufficiente), ma in tal caso la realizzazione deve essere progettata individualmente.

Qual è la potenza di allacciamento?

La potenza di allacciamento varia in funzione delle dimensioni e del fabbisogno di calore dell’edificio.

Potenze standard:
0–15 kW; 16–30 kW; 31–50 kW; 51–75 kW; 76–100 kW; 101–125 kW; 126–150 kW; 151–175 kW; 176–200 kW; 201–250 kW; 251–300 kW; 301–400 kW; 401–500 kW; 501–600 kW; 601–800 kW; 801–1000 kW; 1.001–1.500 kW; 1.501–2.000 kW

La potenza di allacciamento incide sul consumo?

In linea di massima no. La potenza di allacciamento dev’essere però dimensionata in modo tale da far funzionare l’impianto efficientemente, evitando costi superflui.
Attenzione! Potenze di allacciamento troppo basse non solo tendono a far funzionare l’impianto con minori rendimenti, ma rischiano anche di causare congestioni nell’erogazione di energia termica all’immobile. In altri termini, troppo poca potenza di riscaldamento invernale = casa fredda!

Si può mantenere in funzione l’impianto di riscaldamento esistente (stufa, caldaia a legna o a gas ecc.)?

Sì. Tenga presente che, in ogni caso, verrà fatturato il prelievo minimo pari a 300 kWh per ogni kW di potenza di allacciamento previsto dal contratto di fornitura. Inoltre, in presenza di generatori di calore alternativi, devono essere rispettate le normative antincendio e non dev’essere compromessa l’efficienza della fornitura di calore tramite teleriscaldamento. Questi impianti devono inoltre essere sottoposti come sempre alla manutenzione ordinaria (controllo bruciatore, spazzacamino, …).

Vanno considerati anche i costi maggiori per lo smantellamento dell’impianto esistente in un momento successivo, piuttosto che durante i lavori di adeguamento alla fornitura di teleriscaldamento.

Cosa devo fare se una casa dotata di teleriscaldamento rimane improvvisamente disabitata? La fornitura va sospesa?

Sì, deve dare la disdetta del contratto di fornitura del teleriscaldamento presso ASM Bressanone SpA. Inoltre occorre garantire che la stazione di consegna sia protetta dal gelo. A tal fine potrebbe essere necessario rimuovere la stazione.

Qual è il periodo di durata vincolante del contratto di fornitura?

Il contratto di fornitura viene stipulato a tempo indeterminato e può essere disdetto in qualsiasi momento con preavviso scritto di un mese.

FAQ - altre domande frequenti

Dubbi chiariti rapidamente

Se i dubbi non sono stati chiariti completamente, contattateci

Lo sapevate?

200 km
è lunga la rete tramite la quale ASM Bressanone SpA porta il riscaldamento dalle 7 centrali di teleriscaldamento direttamente nelle abitazioni
2.277 clienti
utilizzano il teleriscaldamento ecologico e pratico di ASM Bressanone SpA
131.480.211 kWh
di calore e 40.697.879 kWh di energia elettrica produce ogni anno ASM Bressanone SpA presso le proprie centrali di teleriscaldamento
Condividi:

Noi utilizziamo cookie per migliorare l'esperienza utente. Utilizzando il nostro sito web, l'utente accetta la memorizzazione di tali cookie sul suo dispositivo. Direttiva cookie