Portale clienti

Contributo una tantum Bonus Bollette e Bonus sociale

Contributo una tantum Bonus Bollette

Si tratta di un intervento straordinario di sostegno a favore di famiglie senza figli o con figli maggiorenni e persone singole per far fronte al forte incremento dei costi energetici. Il bonus è concesso in misura fissa pari a 500,00 euro e viene liquidato in un’unica soluzione. 

Famiglie con figli minorenni e maggiorenni se disabili che percepiscono già l’assegno provinciale per i figli non devono presentare un’ulteriore domanda e ricevono automaticamente il contributo straordinario una tantum di 600,00 euro unitamente all’assegno per i figli.

Bonus sociale

Il bonus sociale, sotto forma di sconto applicato nella bolletta per la fornitura di energia elettrica, ha l’obiettivo di sostenere le famiglie, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica.

Requisiti per accedere al bonus sociale:

  1. disagio economico
  2. e/o disagio fisico

I due bonus (bonus sociale per disagio economico e bonus sociale per disagio fisico) sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.

a. Le condizioni necessarie per avere diritto al bonus sociale per disagio economico:

  • Cliente domestico con contratto di fornitura elettrica attivo e appartenenza ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro; per l'anno 2022 e per i soli bonus elettrico e gas questo valore massimo è stato innalzato a 12.000 euro;
  • Cliente domestico con contratto di fornitura elettrica attivo e appartenenza ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro;
  • Cliente domestico con contratto di fornitura elettrica attivo e appartenenza ad un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

Dal 1° gennaio 2021 il bonus sociale per disagio economico sarà riconosciuto automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto, senza che questi debbano presentare domanda.

Sarà sufficiente che ogni anno il cittadino/nucleo familiare presenti presso la INPS la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l’attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni sociali agevolate.

b. Le condizioni necessarie per avere diritto al bonus sociale per disagio fisico:

Hanno diritto al bonus sociale per disagio fisico tutti i clienti domestici presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita.

Le informazioni su come richiedere il bonus sociale per disagio fisico sono reperibili presso il Comune di residenza del cliente.
I clienti di Bressanone dovranno rivolgersi direttamente a un patronato per richiedere il bonus sociale. Il modulo necessario per la richiesta è disponibile sul sito web dell'autorità di regolamentazione, www.arera.it.

Per compilare il modulo sono necessari i seguenti documenti:

  • contratto di fornitura di energia elettrica (vedi bolletta)
  • apposita certificazione della ASL
  • copia del proprio documento di identità
  • Non è richiesta la presentazione dell’ISEE.

Ulteriori informazioni

ISSE: l’ISEE è un indice della situazione economica della famiglia. Ai fini del calcolo vengono considerati il reddito, il patrimonio mobiliare e immobiliare, nonché altri presupposti generali per l’accesso alle prestazioni sociali a livello locale.

Condividi:
Noi utilizziamo cookie per migliorare l'esperienza utente. Utilizzando il nostro sito web, l'utente accetta la memorizzazione di tali cookie sul suo dispositivo.